La Leadership sostenibile per un business consapevole

Articolo uscito sul sito Complexlab.it

 

 

leadImage_preview

In uno scenario sempre più complesso, solo un business consapevole che tenga conto del ben-essere delle persone in azienda e degli stakeholders risulta vincente. Quale Leadership sostenibile permette una spirale virtuosa di elevata produttività aziendale per “persone sane in business sano”? E quali le Competenze chiave per motivare i collaboratori in tal senso? A queste domande risponde il nuovo Modello di relazioni sostenibili d’Impresa

Vai all’articolo completo:

http://www.complexlab.it/progetti/happiness-for-business/leadership-sostenibile-per-un-business-consapevole

L’articolo è parte del progetto:

Happiness for Business

Una collaborazione innovativa tra Competenze, formazioni ed esperienze bio-diverse per giungere a migliori risultati economici aziendali, attraverso modelli di cambiamento sostenibili, con una strategia mista che promuova il benessere delle singole persone e dei Team.

 

Annunci
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

MovinmeD nel counselling e nella formazione aziendali

OBIETTIVI NEL CAMPO AZIENDALE

Sempre più le aziende di punta sono interessate a contaminare tradizionali approcci formativi e di counselling con altri un tempo avulsi, come yoga, tai chi, etc.  Noi stessi, come Associazione Aliquis, proponiamo da anni con successo giochi cooperativi, teatro, vela, canoa e trekking in natura per progetti di Team Excellence e Leadership. (Rimando al sito www.aliquis.org).

In questa linea, MovinmeD, applicabile sia per singoli che per team, può essere usato nel counselling come nella formazione per attivare “metafore e giochi didattici”. I movimenti sono integrabili con visualizzazioni ed elementi sonori e tattili (sinestesie).

Ambiti di elezione: il Team Building, il Public Speaking, la Negoziazione, il Decision making. Adatto  anche a tutte le aziende sensibili al miglioramento del work-life balance, perché il MovinmeD ha anche applicazioni personali.

RUOLI AZIENDALI (A chi si rivolge)

E’ fruibile da tutti, poiché modulabile, senza restrizioni di età o stato psicofisico.

Utile in particolare a:

  1. decision maker e negoziatori (in primis manager e dirigenti)
  2. team funzionali e interfunzionali (nelle versioni di esercizi a coppie e di gruppo) per creare sinergia
  3. personale sottoposto a attività stressanti e continuative (dal personale di call center a tutto il personale front line )
  4. gruppi di Marketing strategico e R&D

UTILIZZI IN CAMPO AZIENDALE 

(Counselling e Formazione).

Negoziazione e gestione collaboratori

Uso della simbologia e della metafora del movimento.
Come mi muovo nella relazione? E l’nterlocutore? Quali differenze, quali punti di incontro? Che possibilità di rapport e guida?

Public speaking

Uso diretto di MovinmeDi per ampliare il repertorio gestuale, la mimica facciale e l’equilibrio posturale.
Uso indiretto per gestione stress, stati di rilassamento, uso di metafore per speech (verbali e non verbali). Dove e di che tipo le rigidità nel mio discorrere?  E quali le direzioni di ampliamento?

Team excellence

MovinmeDi usati per sinergie e coordinamenti fra gli appartenenti (es. costruire coreografie). Lavori metaforici su simbologia di movimenti (v. negoziazione, per gestione conflitti nel team);

Quali simboli o coreografie sono più adatti per il team in questo momento? E come attivarli?
Solution finding & creativita’ (R&D, etc.) e decision making (Leadership)

Uso diretto dell’infinite possibili sequenze di MovinmeDi (attivazione di neuroplasticità). I poliedrici MovinmeDi, ad alto impatto archetipico, favoriscono insights di soluzione, accordi fra parti antagoniste, comprensione dei punti di blocco e di svolta nella risoluzione dei problemi. Dove e come non utilizzo risorse? Come integrarle verso l’obiettivo?

Gestione stress e worklife balance
Lavori diretti, su gestione stressor e set ambientale.
Lavori indiretti, su induzione relax e stati di potenziamento.
Lavori metaforici su simbologia dei MovinmeDi. Come percepisco il tipo di stressor? Se fosse un MovinmeDo o una sequenza? E come mi relaziono con esso?  E qual è il mio MovinmeDo in risposta? Quale può essere un MovinmeDo più utile?

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Eventi e testimonianze MovinmeD

Prossimi INCONTRI esperienziali  

MovinmeD 2015

Prenotazioni e informazioni:

– – –  mailtowgioia.aliquis@fastwebnet.it           mob: +39-3487489740  – – –

VIDEO: youtube: canale Walter Gioia

BLOG: https://aliquismilano.wordpress.com

ARTICOLI:
1) NUOVO: La via della Coscienza (dall’Ego al Sé)
http://www.karmanews.it/6646/la-via-della-coscienza/
2) MovinmeD in carcere:
http://www.karmanews.it/5757/risvegliare-corpo-e-mente/

foto danza bolero 4

Corso continuativo

MovinmeD  Ogni Venerdì ore 19.45 – 21.00 

   (prenota la prima lezione di prova gratuita)

Presso  Centro Opportunità e Movimento – v. L. Romane, 23 (MM1) – Milano

Ciclo di Seminari

MovinmeD: Dispiega il tuo potere personale

Dalle autolimitazioni dell’ego ai vasti orizzonti del Sé

con Walter Gioia

(ciascun seminario è fruibile a sè)

Primo: 25 gennaio 2015 dalle 10.30 alle 18.30

Secondo:  22 febbraio 2015 dalle 10.30 alle 18.30

Terzo: 29 marzo 2015 dalle 10.30 alle 18.30

Quarto: 26 aprile 2015 dalle 10.30 alle 18.30

presso I Per-corsi di Pan  via Pecchio,18 (MM 2 MM1 Loreto) – Milano

Promuovete la pace nella vostra vita e poi applicate l’Arte su tutti coloro che incontrerete.                                   Morihei Ueshiba – fondatore Aikido 

Ogni seminario parte dalla triade: conoscere sé    sviluppare sé   evolvere sé. E sviluppa temi sinergici e specifici ogni volta. Il potere necessita di disciplina. La disciplina di autocoscienza. L’autocoscienza di equilibrio. Nessun potere è utile senza una capacità di gestirlo. Conoscere le proprie abilità e valori aiuta a  manifestare un’espressione piena e salutare di sé. Si trascendono le autolimitazioni dell’ego per integrarle nei vasti orizzonti del Sé, aumentando i gradi di libertà del tuo sistema e padroneggiando equilibri superiori. Attraverso il MovinmeD sperimenterai strategie e tecniche (dai movimenti dissociati alle simbologie archetipiche, da neo allineamenti dei plessi energetici a tocchi e massaggi sottili) per entrare in stati ampliati di coscienza che favoriscono nuovi equilibri esteriori e interiori e costituiscono la base per risvegliare il potere che giace nel nucleo di ciascuno. Potere da mettere al servizio dei valori più alti e sistemici percepiti e in connessione con l’ecologia personale e globale. Imparerai ad andare oltre gli schemi abitudinari, attraverso metafore corporee e attivazioni sensoriali sinestesiche. Sperimenterai tecniche di vuoto e allineamento per avere chiarezza e fiducia nei tuoi talenti e nelle tue visioni ed attivare una determinazione umile e impassibile verso la realizzazione del progetto del tuo Sè.

= = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =

Ciclo di Seminari   
MovinmeDL’Arte di armonizzarsi nella Vita

Equilibrio e resilienza nel quotidiano con Walter Gioia psicoterapeuta e partner di Aliquis

(ciascun seminario è fruibile a sè)
Primo: Il 25 aprile 2015 dalle 10.30 alle 18.30
presso 
Camminando Associazione APS via Moroni 8 – S.S. Giovanni (M1 Sesto Rondò)
 
Descrizione Seminario
Promuovete la pace nella vostra vita e poi applicate l’Arte su tutti coloro che incontrerete.     Morihei Ueshiba – fondatore Aikido

Ogni giorno porta un carico di stress. Esterno e interno. Attraverso il MovinmeD sperimenti strategie e tecniche semplici e profonde (da movimenti dissociati a simbologie archetipiche, da neo allineamenti dei plessi energetici a tocchi e massaggi sottili) che aiutano a diminuire lo stress interno e a gestire al meglio lo stress esterno. Entri in stati di coscienza che favoriscono nuovi equilibri,  aumentando la resilienza personale in linea con l’ecologia globale. 

Impari ad andare oltre gli schemi abitudinari, attraverso metafore corporee e attivazioni sensoriali sinestesiche, per migliorare chiarezza e fiducia nei tuoi talenti e attivare neuroplasticità, che, come comprovato da diversi studi, migliora le resistenze del corpomente.

Presentazione del seminario del 25 aprile con pratica di MovinmeD
a offerta libera
Il giovedì 16 aprile 2015 dalle 20.00 alle 21.30
presso 
Camminando Associazione APS via Moroni 8 – S.S. Giovanni (M1 Sesto Rondò)       www.camminando.net 

TESTIMONIANZE DI PARTECIPANTI

Francesco B.  (33 anni) insegnante karate Esperienza del tutto nuova, molto positiva sia fisicamente che mentalmente. Ho scoperto nuovi esercizi molto utili per scaricare la mente e rilassare i muscoli contemporaneamente. Non pensavo esistessero esercizi così completi. Trovo tutti gli esercizi ugualmente molto utili ed efficaci. Per il corpo, in particolare  fare gli addominali sui tre piani dello spazio.

Marta R. (47) Educatrice-Counselor, Formatrice, Teatro Terapeuta Pratico MovinmeD da più di un anno. La sua pratica è un importante alleata nel lavoro che dedico al mio benessere. A partire dal lavoro fisico quotidiano con i movinmedi che possono essere scelti secondo le necessità del momento. Movimenti semplici ma potenti nel loro richiamo simbolico. Il MovinmeD mi permette  un risveglio completo del corpo  e allo stesso tempo una eccellente meditazione attiva, mi aiuta sulla qualità dei pensieri e sulla consapevolezza corporea. Mi è  di beneficio per  “ristabilire il filo” e riconnettere l’energia che il quotidiano affatica.. Miglior centratura: ha migliorato le mie capacità di visualizzazione; migliore flessibilità, fisica e mentale  e anche più relax, quando la pratica di MmD la utilizzo in auto massaggi distensivi, anche nei momenti di stress da ufficio. Movimenti semplici e potenti, che sintetizzano molto bene l’incipit della sua  presentazione: illuminare il corpo e massaggiare la mente.      Ada D. (60)  ex informatore medico-scientifico del farmaco omeopatico  Da anni pratico meditazione, yoga, qi gong e altre discipline che ci arrivano dall’oriente dove sono stata diverse volte per acquisire anche la filosofia.  Trovo che la pratica di MovinmeD abbia una marcia in più per portare alla libertà della mente unitamente alla possibilità di indirizzarla dove noi vogliamo. Grazie Walter e benvenuto MovinmeD.

Albert F. (23 ) Studente Mi è servito a livello fisico per avere molta più flessibilità rispetto a prima. mi sento molto più rilassato, senza pensieri dopo aver fatto l’esercizio del mappamondo (NB: meditazione con respiro e movimenti con  linee sui tre piani e cerchi sui tre piani dello spazio). Perché rilassava tantissimo. E ho scoperto uno stile di vita che non mi dispiace affatto.    

Mauro F. (60) pensionato In questo corso ho imparato a gestire meglio le articolazioni che, alla mia età, non è poco. La concentrazione che metto per eseguire gli esercizi mi distoglie dalla voglia di fumare, infatti ho diminuito da 30 a 10 sigarette al giorno.

Paola D.  (55)  attività con diversamente abili Sono felicissima di aver conosciuto e partecipato ai corsi MovinmeD. Ho frequentato il tai chi in passato. Sono riuscita a trovare con i movimenti del MovinmeD una concentrazione e centratura ottimale, senza fare molta fatica, anzi è tutto accaduto molto naturalmente. Questa è una pratica che, secondo me, andrebbe insegnata nelle scuole, proprio per il suo potere ed effetto.

Rosa M.  (55) (impiegata ASL)  Finalmente una disciplina indisciplinata: MovinmeD mette in moto le parti che abitualmente non usiamo. Iniziare MovinmeD mi ha dato la possibilità di risvegliare la sinergia dei due emisferi cerebrali, azionando in me parti ancora assopite. L’attenzione che si investe nel fare i movimenti svuota la testa dai pensieri, e si trova il silenzio e la pace interiore. Al mattino i MovinmeDi mi danno una sferzata di energia pulita per affrontare la giornata..

  

Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

FAQ MovinmeD

 

Intervista a Walter Gioia, creatore del MovinmeD

1) Come sei arrivato a sviluppare il MovinmeD?
Il MovinmeD è il risultato di una ricerca complessa. Ho iniziato a divulgarlo nel 2013, dopo che è maturato “naturalmente” nel corso degli anni, attraverso molte esperienze fatte nelle discipline più varie: dagli sport alle arti marziali, dalla psicologia ai metodi olistici per la salute, dalle meditazioni alle danze, dalla musica al teatro. Il MovinmeD è in armonia con la via olistica di integrazione progressiva di fisico, emozionale, mentale e transpersonale, aperto a sondare le profondità dell’essere umano. Non a caso i movimenti, insieme a visualizzazioni e a suoni, anch’essi previsti nel MovinmeD, sono alla radice anche di ancestrali percorsi spirituali (si pensi ai rituali di danze e canti sciamanici e religiosi di ogni latitudine).
Sono sempre stato attratto dal trovare l’essenza comune degli approcci eccellenti riguardanti la salute psicofisica. Allo stesso tempo ricercavo un sistema con chiavi semplici, nucleari. E così sono giunto ai MovinmeDi o “movimenti staminali”, come mi piace chiamarli, fatti di linee, cerchi, lemniscate e spirali, da cui si costruiscono combinazioni fino a forme molto complesse e creative.

2) Qual è l’architettura  del MovinmeD? E quale l’originalità rispetto ad altri mille sistemi per la salute e il benessere?
In essenza il Movinmed è un sistema di combinazioni di “movimenti staminali”, i MovinmeDi, basati su linee, cerchi, lemniscate e spirali. I MovinmeDi possono venire eseguiti in sequenze senza soluzione di continuità, sui 3 piani principali del corpo (orizzontale, verticale, sagittale), con tutte le articolazioni e le parti mobili. Da sequenze semplici fino a complessità elevate. Inoltre ci sono modalità yin e yang di esecuzione. Ciò consente una serie illimitata di combinazioni, che ciascun praticante avanzato potrà sperimentare e innovare. MovinmeD è infatti un sistema aperto, e quindi vivo, proprio come un linguaggio. Cioè il MovinmeD ha un alfabeto, una grammatica e regole base. Una volta imparate le regole,  ciascuno si può fabbricare il suo vocabolario e la fraseologia. Le sue poesie e i suoi racconti. Simile anche a un sistema di costruzioni, come il Lego che tanto amavo da bambino. Così il MovinmeD andrà molto oltre me, come avviene per l’evoluzione delle specie. Questo è il destino di ogni vivente. Mi piace pensare che io, che pure l’ho ideato,  non sarò a lungo il più bravo.  Cresceranno persone, per esempio professionisti di discipline specifiche, che implementeranno il MovinmeD con varianti ancora più efficaci.  Io ho creato e messo a disposizione l’alfabeto, un primo vocabolario e le regole di sintassi. Ma altri  “scriveranno” una “Divina Commedia” o un “Amleto”.

3) Che mete si propone il MovinmeD per la persona? Qual è la mission?
Le direttrici guida sono tre:  a) semplicità ed economia di sforzo; b) estensione cosciente e creativa del movimento; c) allineamento ed equilibrio globale dell’essere.
Il tutto verso una armonizzazione degli opposti/complementari, una dinamica salutare e una pienezza di autofioritura sempre maggiori. A partire da me. Se non ne sentissi i benefici, se non mi divertisse farlo, non sarei credibile e non mi metterei a divulgarlo.
I valori alla base del MovinmeD coincidono con quelii delle organizzazioni umanitarie e delle spirituaità in senso lato. L’amore per gli esseri umani, la compassione per la sofferenza, il desiderio di volerla alleviare sono tra le spinte che mi hanno portato, insieme a una più piena realizzazione personale e professionale, a condividere il MovinmeD. Mi auguro che il MovinmeD si sviluppi nella misura in cui favorisce, in chi lo pratica, l’attuazione dei talenti al servizio di questi valori e di altri compatibili, come cooperazione, rispetto e cura reciproci, fiducia in un’evoluzione sostenibile per tutti e per l’intero cosmo.

4)  Quali caratteristiche ne facilitano la pratica?
Molti vantaggi tangibili favoriscono la pratica quotidiana. MovinmeD è:
·     adattabile allo spazio: fruibile ovunque e senza uso di strumenti
·     adattabile al tempo: uso di tempo minimo (anche 5 minuti) e a qualsiasi ora
·     consono a tutte le età (con applicazioni differenziate)
·     semplice da comprendere, divertente da sviluppare
·     progressivo: si adegua alle possibilità di movimento della persona
·     creativo: coreografie personalizzabili ed eseguibili da soli o con altri
·     di beneficio immediato: concentrazione, relax, stretching
·     polivalente: ha ampiezza di applicazioni (sport, arti, counselling, etc..)
·     evolutivo: stimola  nuove sinapsi e amplia la mappa senso-motoria del corpo nel cervello.
·     completo: coinvolge tutte le articolazioni e le parti mobili del corpo (es. occhi, ) in modo sinergico
·     sinestesico: movimenti con visualizzazioni, suoni, etc..
·     integrato: associabile a brani musicali (come una danza)
·     riequilibratore: agente sull’equilibrio degli opposti-complementari: maschile/femminile, fuori/dentro, alto/basso, lento/veloce,…

5)  Quali sono gli influssi benefici fisici e psicofisici?
Tra i benefici per il fisico: 1)  tonicità e mobilità articolare, 2)  fluidità di movimento  e stretching muscolo-tendineo; 3)  prevenzione, mantenimento di salute (rapporto peso/efficienza) e recupero da traumi; 4)  coordinazione e senso dell’equilibrio; 5)  ambidestria e indipendenza delle catene neuro-muscolari; 6)  stimolazione del corretto funzionamento degli organi interni; 7) aumento della combinazione segmentaria (integrazione di movimenti parziali); 8)  flessibilità e tonicità dei muscoli oculari per migliorare la vista
Tra i benefici psicofisici e mentali: 1) relax; 2) stati di meditazione (versione yin); 3) stati di potenziamento energetico (versione yang) 4) abilità di problem solving e creatività; 5) riequilibrio emisferi cerebrali (v. ambidestria e lateralizzazione); 6) abilità senso-percettive e comunicative

6) A quali applicazioni MovinmeD può apportare i benefici?
MovinmeD è propedeutico per: arti (suonare, dipingere, danzare, recitare, etc.); arti marziali, sport  (ad es. presciistica, tennis, nuoto, calcio, …); arte circense e giocoleria; prestidigitazione; comunicazione interpersonale;, lavoro attoriale; sviluppo psicomotorio; massaggio e automassaggio; mobilizzazione e recupero motorio in anziani e persone traumatizzate e con disabilità. Inoltre ha applicazioni aziendali (di cui tratto in domande specifiche).


7) Perché dovrei scegliere il MovinmeD, nuovo e sconosciuto, invece di approcci tradizionali e consolidati come ad esempio, lo yoga, il tai chi, il kum nye?
Innanzitutto ho grande rispetto per tutte le tradizioni di discipline per la salute psicofisica. MovinmeD non sostituisce nulla. E’ un fiore in più nel prato immenso delle soluzioni per il benessere. Lavorando su “movimenti staminali” comuni a tutto,  può essere un utile strumento per migliorare le prestazioni in qualsiasi applicazione.
Specificamente MovinmeD lavora sulle abilità legate al “movimento dissociato” (es. movimenti in opposizione e su più piani contemporaneamente), ovvero sull’ultima fase dello sviluppo neuromotorio. Incrementa l’ambidestria e ci sono studi di correlazione tra ambidestria e genio. Lavora per l’equilibrio degli emisferi cerebrali e l’integrazione degli opposti in senso lato (fuori/dentro, alto/basso, morbido/duro, logico/analogico, …). MovinmeD è praticabile in sè, come danza, come meditazione, ma è anche utilizzabile come forma propedeutica o di aiuto per arti marziali, sport, danza, teatro, arti, massaggi, recupero da traumi, prevenzione della salute, psicoterapia e counselling. Si può praticare ovunque e anche per pochi minuti alla volta, grazie alla sua flessibilità. Anche a pancia piena o persino a letto, per gli insonni o i malati., essendo adatto per i “tempi morti”. Inoltre, per i semplici principi, un praticante volenteroso può già allenarsi da solo sui MovinmeDi di base dopo poche lezioni  e ottenerne velocemente i benefici. Infine ciascun praticante avanzato può crearsi le sue personali sequenze. E accedere a stati di relax o concentrazione in brevissimo tempo. E, anche solo come esercizio fisico, è tra le ginnastiche più complete, grazie al lavoro sui 3 piani e nelle 6 direzioni con i MovinmeDi eseguibili con tutte le parti mobili del corpo.

8)  MovinmeD ha benefici per il campo aziendale?
Sì, sia nel counselling individuale che nella formazione, come strumento di supporto e per attivare “giochi didattici”. Ambiti di elezione: il Team Building, il Public Speaking, la Negoziazione, il Decision making. Io sono un professionista del campo. Rimando al sito www.aliquis.org  per specifiche applicazioni in campo aziendale. Adatto  anche a tutte le aziende sensibili al miglioramento del work-life balance, perché il MovinmeD ha anche applicazioni personali. Sempre più le aziende sono interessate a contaminare tradizionali approcci formativi e di counselling con altri apparentemente avulsi, come yoga, tai chi, etc… Noi stessi abbiamo adoperato con successo giochi cooperativi, teatro, vela e trekking in natura per Team Excellence.

9) Per quali ruoli aziendali è utile?
MovinmeD è utile per tutti i ruoli.  In particolare per ruoli sottoposti ad alto stress (es.  dirigenti) e a forte coinvolgimento di risoluzione immediata di problemi.

10) Qualche esempio di utilizzo in campo aziendale?
Condivido, a flash, alcuni spunti di possibili interventi. Ovvio, , la tematica è così ampia da non potersi esaurire qui. Sia per Counselling che Formazione).

Negoziazione e gestione collaboratori

Uso della simbologia e della metafora del movimento.
Come mi muovo nella relazione? E l’nterlocutore? Quali differenze, quali punti di incontro? Che possibilità di rapport e guida?

Public speaking

Uso diretto di MovinmeDi per ampliare il repertorio gestuale, la mimica facciale e l’equilibrio posturale.
Uso indiretto per gestione stress, stati di rilassamento, uso di metafore per speech (verbali e non verbali). Dove e di che tipo le rigidità nel mio discorrere?  E quali le direzioni di ampliamento?

Team excellence

MovinmeDi usati per sinergie e coordinamenti fra gli appartenenti (es. costruire coreografie). Lavori metaforici su simbologia di movimenti (v. negoziazione, per gestione conflitti nel team). Quali simboli o coreografie sono più adatti per il team in questo momento? E come attivarli?

Solution finding & creativita’ (R&D, etc.) e decision making (Leadership)

Uso diretto dell’infinite possibili sequenze di MovinmeDi (attivazione di neuroplasticità). I poliedrici MovinmeDi, ad alto impatto archetipico, favoriscono insights di soluzione, accordi fra parti antagoniste, comprensione dei punti di blocco e di svolta nella risoluzione dei problemi. Dove e come non utilizzo risorse? Come integrarle verso l’obiettivo?

Gestione stress e worklife balance

Lavori diretti, su gestione stressor e set ambientale.
Lavori indiretti, su induzione relax e stati di potenziamento.
Lavori metaforici su simbologia dei MovinmeDi. Come percepisco il tipo di stressor? Se fosse un MovinmeDo o una sequenza? E come mi relaziono con esso?  E qual è il mio MovinmeDo in risposta? Quale può essere un MovinmeDo più utile?

11) E’ utilizzabile in psicoterapia? O nel counselling?

MovinmeD è già stato utilizzato con successo in psicoterapia e nel counselling. Ho dato, come compiti a casa, degli specifici MovinmeDi. E i clienti ne hanno tratto molto giovamento, sia in termini  di concentrazione che di rafforzamento di propositi e intenti. Ma è allo studio l’utilizzo dei MovinmeDi in termini diagnostici. Per esempio sulla correlazione tra difficoltà a eseguire linee, oppure cerchi ed eventuali disfunzioni o carenze di potenzialità.
L’ipotesi di base è che tutte le persone, incluse le più efficienti,  hanno un’area di sviluppo; infatti ci si specializza in abitudini, e nel MovinmeD viene fuori facilmente, come “diagnosi”, qual è l’area su cui concentrarsi. Perchè l’ipotesi è che in quell’area c’è un potenziale inespresso se non un blocco (fisico e, per analogia, emotivo o mentale).   Ad esempio,  l’uso preponderante dell’emisfero sinistro razionale non facilita i movimenti in opposizione, poichè questi lavorano sul “coincidentia oppositorum”, che non è proprio della logica ad excludendum, piuttosto dell’analogia o della metafora o dell’immaginazione o dell’esperienza mistica.  Viceversa, chi è più forte sull’emisfero destro, analogico, può faticare ad eseguire in modo preciso linee e angoli retti.  Cioè a stare in una struttura e seguire con ordine un certo cammino. Questi sono solo possibili significati. Ma ogni persona è unica. Per questo, specie negli incontri individuali, incoraggio la maieutica, affinché ciascuno giunga a interpretare da sé i significati, il senso e quindi l’utilità persino di “blocchi”, “rigidità, etc….  ). E da lì partire per nuovi passi evolutivi.

12) E per la gestione dello stress, così pervadente nella nostra società?
MovinmeD è particolarmente indicato per autoregolare l’equilibrio psicofisico. Sposta potentemente l’attenzione sul corpo e sul qui e ora, conducendo a uno stato di vigilanza ipnotica tipica degli stati meditativi – tunnel percettivo – che acquieta la mente ordinaria. Favorisce lo scarico di tensioni per liberarsi da uno stato emotivo di sofferenza.
A seconda se usato in modalità yang o yin, attiva il Sistema Nervoso Simpatico  (utile in caso di depressione, sconnessione, …), oppure il Parasimpatico  (utile in caso di irritabilità, panico, senso di sopraffazione,…). In generale armonizza il corpomente e favorisce la consapevolezza e l’uso delle risorse disponibili.

13)  Qualche esercizio molto semplice per faciliare il relax?
Molti MovinmeDi sono più difficili a descriversi che a farsi. Comunque, ecco un automassaggio, o meglio ancora un massaggio ad altri, per rilassarsi in un paio di minuti. Il soggetto si pone in posizione comoda, es. disteso. Con i polpastrelli del dito indice, si continuano a disegnare, lentamente, sul centro della fronte, due cerchi che vanno in direzioni opposte. Secondo le abilità di eseguire i MovinmeDi, vi sono diverse varianti e integrazioni di questo esercizio più efficaci, ma richiedono una abilità di padronanza dei MovinmeDi maggiore. Per esempio, disegnare un cerchio sulla fronte e contemporaneamente uno sul centro superiore del cranio. Oppure, alternare linee e cerchi. Inserire lemniscate e spirali, e così via.
E coinvolgere anche gli occhi. Altro esempio è eseguire, anche qui solo per un paio di minuti, cerchi orizzontali con la mano destra e contemporaneamente un cerchio opposto con il piede destro. Una volta appreso, questo produce, un’attenzione distensiva sul qui e ora e rilassa la mente.
In entrambi gli esercizi sopra, respirare al ritmo del lento movimento.

14) Io ho poco tempo. Qual è il minimo allenamento quotidiano per ottenere risultati?
Dipende dall’applicazione, dalla qualità e dagli obiettivi che ci si prefigge. Comunque i progressi sono facilitati dalla semplicità della struttura concettuale. MovinmeD è immediato nell’indurre stati di rilassamento e di distensione attentiva. Specie nelle sue applicazioni di automassggio e di centratura psicocorporea. Inoltre il MovinmeD è ben praticabile nei “tempi morti”, o mentre si svolgono attività sedentarie (Es. guardare la tv, leggere, etc…).
E se qualcuno, che si sente sotto pressione, dice di non avere nemmeno cinque minuti da dedicare a esercizi salutari e antistress, sappia che è come quel tipo che, imprecando contro il destino, faticava a tagliare dei tronchi con una sega vecchia dai denti rovinati, e allo stesso tempo affermava che, essendo già in ritardo, non aveva tempo per fermarsi ad affilare la lama.

15) C’è un’età minima e una massima per praticare il MovinmeD?
Ci deve essere la capacità di muovere il corpo – o visualizzare – i MovinmeDi di base. Il che suppone un’età minima di 3 o 4 anni. Ma, come ginnastica passiva, eseguito da personale specializzato (es. psicomotricisti), ritengo sia utile già nella prima infanzia, per facilitare  l’apprendimento motorio. Per quanto riguarda l’età massima, non c’è limite, specie nelle sue applicazioni di carattere meditativo. Anzi aiuta a mantenere la salute anche a tarda età.

16) Ci sono ginnastiche ripetitive che non amo. Ci si può annoiare praticando il MovinmeD?
In una prima fase, comune ad ogni contesto di apprendimento, bisogna imparare i MovinmeDi di base. So bene, per esempio, che in musica si devono esguire mesi e mesi di solfeggi e pezzi noiosi, prima di potersi divertire con brani interessanti. Comunque nel MovinmeD i tempi di ripetizione sono brevi e già produttivi per stati di relax. Il segreto è velocizzare l’apprendimento applicando subito certi MovinmeDi ad attività quotidiane o a contesti utili e appassionanti (hobby, arti, sport). Inoltre, si possono ripetere i MovinmeDi con estrema varietà, visto che si possono usare tutte le articolazioni e le parti mobili del corpo. Quindi, per imparare lemniscate o cerchi,  è possibile eseguirli con braccia come con gambe, polsi, etc., attivando connessioni neuronali sinergiche.
In ogni caso sto continuando a migliorare la didattica per rendere da subito sempre più interessante e divertente praticare il MovinmeD, facendo interagire le persone e inserendo dall’inizio il concetto di tutoraggio reciproco, in cui i partecipanti diventano insegnanti l’uno dell’altro. Questo è possibile, perchè i MovinmeDi sono concettualmente semplici. Quindi una persona media comprende in fretta qual è la corretta esecuzione e può aiutare il partner.

17) Posso praticare il MovinmeD in un ambiente affollato? Servono spazi particolari?
Dipende dall’applicazione. In generale, i MovinmeDi di base, sempre da allenare, si possono praticare ovunque e in qualsiasi situazione, sia per la flessibilità della loro esecuzione, sia perché, specie per i praticanti avanzati, è possibile usare visualizzazioni (che ormai diversi studi, ad es. la PNL e il Feldenkrais, ritengono valide tanto quanto l’esecuzione fisica vera e propria). Per gli esercizi base ho prodotto persino una “versione treno/bus”, in cui si usano le dita delle man, i polsi, le caviglie e le ginocchia, la mimica e gli occhi.  I MovinmeDi danno benefici persino se svolti con minimo movimento, purchè preciso.

18) Devo praticare i MovinmeDi sempre da solo?
No. Sebbene il MovinmeD sia stato progettato come sistema che non necessita di altri nè di strumenti, i MovinmeDi possono essere praticati a due e in gruppo. Per molti ciò aumenta il divertimento e l’apprendimento, binomio essenziale alla base del MovinmeD.  Anzi, certe applicazioni (ad es. arti marziali, danza, teatro, etc… si prestano molto bene alla pratica con altri). Coreografie sono in fase di sviluppo.

19) Il MovinmeD non è “troppo geometrico”, poco creativo?
Certo non è danza libera, o spontanea. Ha un alfabeto e una grammatica, ha cioè una struttura. E’ basato su forme geometriche. Comunque la creatività non è sinonimo di caos o di anarchia “tout court”.  Creatività è imparare una struttura e usarla per andare oltre, attraverso composizioni originali e uniche. Persino Picasso o Mirò, che facevano disegni apparentemente semplici, avevano una straordinaria padronanza della tecnica; lo stesso dicasi di ogni grande attore o compositore, o dei campioni della varie discipline sportive. Si può essere creativi al massimo, in una certa branca, solo laddove se ne padroneggia la tecnica, la struttura, poiché proprio ciò permette di andare molto oltre, nell’originalità e nella innovazione. La filosofia stessa del MovinmeD incrementa la capacità, e quindi la libertà, di muoversi fuori dall’usuale. Il MovinmeD ha, nel suo scopo più avanzato, proprio l’utilizzo della “geometria” come mezzo per creare nuove sequenze personalizzate e originali. E le sequenze e combinazioni possibili nel MovinmeD sono innumerevoli. Io ancora mi stupisco, dopo anni, di trovare nuove sequenze interessanti e potenti. Questo è uno dei motivi che mi fa continuare a eseguire i MovinmeDi quotidianamente, anche se talvolta solo per pochi minuti alla volta, e a condividere il sistema con altri.

20) Non è troppo semplice come sistema? Linee, cerchi, lemniscate, spirali combinate sui 3 piani e nelle 6 direzioni. Tutti lo possono imparare da soli.
Sono contento che la struttura concetuale sia semplice. Ma c’è uno iato tra conoscere, intellettualmente, e comprendere, che implica anche un sentire, e c’è un altro salto tra comprendere e metabolizzare, che implica un padroneggiare acquisito da un allenamento e da un fare corretti. Che MovinmeD sia semplice da apprendere nelle sue forme base, è uno dei miei auspici. Purtroppo, spesso, la prima volta che le persone mi vedono eseguire i MovinmeDi, mi ritorna l’impressione contraria: “è troppo difficile”!  La realtà sta nel mezzo: è utile che il sistema sia insegnato da una persona esperta”, appassionata e con abilità didattiche, ma poi le persone sono incoraggiate a sviluppare da sé i movimenti più avanzati.  Inoltre, negli anni io ho selezionato le combinazioni più utili ed efficaci secondo il tipo di applicazione.

21) Non comprendo come il MovinmeD possa migliorare altre applicazioni (arti, sport, etc.).
Forse servono solo alcuni weekend per formare chi ha già nozioni di anatomia, fisiologia, e già padroneggia la branca in cui lo andrebbe ad applicare.  Ma sarebbe interessante avere un gruppo di ricerca multidisciplinare per approfondire le singole applicazioni del MovinmeD e le loro sinergie. Siamo ancora allo stadio embrionale di far crescere persone avanzate nel MovinmeD. da cui poter far emergere dei Master e degli insegnanti. Vedremo: work is in progress.

22) In che modo è utile il MovinmeD per le arti marziali?
Diversi MovinmeDi si prestano per essere propedeutici per difese, parate o attacchi con mani, piedi, ginocchia, gomiti, etc…
Poi, in generale, aiuta a rendere indipendenti le catene muscolari e quindi ad apprendere meglio nuove tecniche. Ma questo vantaggio è comune a tutte le altre applicazioni di MovinmeD, quali sport, danza, teatro, etc….

23) E per il lavoro attoriale?
Ampliando il repertorio non verbale, migliora tutta la parte posturale e gestuale.
Inoltre esercita la mimica facciale, incluse le labbra. Quindi è propedeutico anche per una migliore dizione.

24) E per chi è troppo mentale?
MovinmeD è ottimo per sciogliere tensioni mentali, per portare l’attenzione al corpo, per rilassare corpo e mente, e quindi, quasi per paradosso, per concentrarsi meglio e ottenere migliori performance intellettive.  Alcune persone molto mentali traggono grande giovamento da subito.

25) Se una persona ha problemi fisici nel muoversi, può fare MovinmeD? E che benefici ne può ricavare?
L’auspicio è di far saggiare i benefici di MovinmeD a persone con vari gradi di disabilità e/o di malattia. All’estremo, ogni persona in grado almeno di visualizzare forme geometriche può praticare con successo i MovinmeDi. Persino con il corpo quasi paralizzato. Per questo lo credo utile anche come ginnastica riabilitativa dopo incidenti, dove personale specializzato può far eseguire il MovinmeD anche in modalità passiva. Sono inoltre convinto che praticare i MovìnmeDi in una sola parte del corpo, può attivare altre parti. MovinmeD, infine, è molto utile per gli anziani, sia per il mantenimento di uno stato di salute ottimale, sia per il recupero da traumi o malattie.

26) Che connessioni ci sono tra il MovinmeD e il metodo Bates per la vista?
Vi sono MovinmeDi specifici per gli occhi. Alcuni lavorano sulla flessibilità dei muscoli oculari, mentre altri li rilassano moltissimo. Come ad esempio visualizzare un cerchio luminoso orizzontale intorno alla testa, e immaginare di percorrerlo con lo sguardo.

27) In quanto tempo posso considerarmi un Avanzato, cioè padroneggiare i MovinmeDi di base  e iniziare a creare sequenze per conto mio?
Dipende dal livello di partenza e da quanto la persona si applica. Sono avvantaggiati tutti coloro che padroneggiano già una disciplina integrale che richieda dinamiche di coordinazione e alta varietà di movimenti (sport completi, arti marziali, musica,  danze “tecniche”, giocoleria, etc.). Queste persone possono diventare avanzati, se si applicano frequentando lezioni settimanali e allenamenti quotidiani, anche nel giro di 3 mesi.  Comunque, mediamente, chi gode di buona forma fisica, può padroneggiare tutte le sequenze di base, punto di partenza per passare ai MovinmeDi avanzati e creativi, nel giro di non più di 6/8 mesi. Ma nel frattempo, può già ottenere benefici dalla stessa pratica dei MovinmeDi di base.
MovinmeD, in quanto sistema vivo, si può praticare per anni, dopo esser divenuti degli Avanzati e anche dei Master, senza giungere a tutte le possibili combinazioni di sequenze. O alla fine dello sviluppo delle abilità. Io stesso ne sono un esempio. E questo mi piace.

28) Esiste una scuola per formarsi nel MovinmeD?
Non allo stato attuale. Ma ne è prevista la possibilità, per il compimento della missione di portare benefici per la salute globale di tutti.
Mi auguro vi siano persone interessate a divenire Master di MovinmeD, abilitati all’insegnamento.
Anche mi piacerebbe ci fossero esperti desiderosi di introdurre a livello professionale il MovinmeD nelle discipline di loro competenza. Quindi mi figuro specializzazioni in musica, arti marziali, preagonistica di varie discipline sportive, fisioterapia, danza, teatro. E per ogni fascia di persone: specializzazioni per bambini, professionisti, anziani, disabili,…)

29)  Quanto costa una lezione di gruppo? Un seminario? E si possono avere lezioni individuali?
Certo si possono avere lezioni individuali. I prezzi sono davvero contenuti. A me non interessa speculare, piuttosto desidero che sia conosciuto e sentito utile per il maggior numero di persone. E chiunque può trovare benefici nel MovinmeD.

30) Come puoi provare che dà i benefici promessi?
A oggi non esistono dati in merito. Basandomi su altri studi su discipline analoghe (metodo Feldenkrais, tai chi, qi gong, arti marziali, giocoleria, etc.) sono certo che MovinmeD può essere almeno paragonabile ai benefici di tali discipline. Sono disponibile a effettuare ricerche.

31)  Ha controindicazioni? Effetti collaterali?
Non ne conosco. Salvo, come anche per le migliori attività e processi, il praticarlo male o in eccesso. Senza rispetto per i propri limiti. A chi piacesse troppo, un effetto collaterale potrebbe esserci: la “dipendenza”. Ma, mi permetto un’altra battuta, gli effetti più dannosi si presentano all’altro estremo: non praticarlo per nulla!

32)  Quali sono le direzioni di ricerca per l’ulteriore sviluppo di MovinmeD?
La ricerca sul MovinmeD è in armonia con la via olistica di integrazione progressiva delle parti dell’essere verso un’unità: corpo fisico, emozionale, mentale e tanspersonale.
Quindi le direzioni di ricerca includono studi sulla didattica applicata al movimento (sport, arti, prevenzione e riabiltazione), danze (specie etniche e rituali), kinesiologia applicata, psicomotricità, fisioterapia, fisica, astronomia, studi su stati ampliati di coscienza e meditazione, simbologia e geometria sacra. E, last but not least, psicoterapia, counselling e formazione aziendale.

33) Dove si può sperimentare il MovinmeD.
Nel 2014
– al Salone Salute e Benessere di Treviglio il 12 e 13 aprile,
– al Festival dell’Oriente a Novegro dal 1 al 4 maggio (presso i PER-CORSI di PAN)
– al Festival dell’armonia di Belgioioso dal 30 maggio al 2 giugno.
Inoltre a Milano tengo regolarmente seminari.
Per vederlo all’opera, rimando ai video in youtube (canale Walter Gioia)

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Monsieur Lazhar : la relazione nella formazione

http://www.mymovies.it/film/2011/bachirlazhar/

Interessante film sull’importanza della relazione nell’insegnamento. Il protagonista, perseguitato politico, si improvvisa insegnante in un nuovo paese. I suoi metodi sono antiquati ma l’alchimia riesce per il suo interesse umano per gli allievi.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Ted Talks

Tra i tanti video interessanti  presenti in http://www.ted.com, segnalo: (possono essere visti con sottotitoli italiani) Martin Seligman (the new era of  positive psychology) tema: motivazione, felicità, stress management Life Satisfaction (LS) = Vita piena e soddisfacente = significatività + coinvolgimento/impegno … Continua a leggere

Galleria | Lascia un commento

impresa sostenibile…

Questa galleria contiene 1 immagine.

impresa sostenibile... Continua a leggere

Galleria | Lascia un commento